Labirinto della domus Flavia al Palatino, Roma

Labirinto della domus Flavia al Palatino, Roma

11616

Nuovo

Fatto a mano, NOSTRA PRODUZIONE.
Per questo Labirinto abbiamo scelto il tracciato del Labirinto della Domus Flavia.
Realizzato in marmo bianco di Carrara, le Tarsie sono in Serpentino verde scuro madreperlaceo, una varietà ormai introvabile. Con questa stessa pietra metamorfica e col Marmo bianco di Carrara è stata costruita la celebre chiesa di S.Andrea di Levanto, raro esempio di Gotico Ligure.

Più dettagli

1 Disponibile

3 800,00 €



Scheda dati


Larghezza 68 cm
Lunghezza 68 cm
Spessore 8 cm - lo spessore può variare da 4 cm a 8 cm
Peso 120 Kg
Manifattura Recuperando srl
Materiale Marmo bianco di Carrara e Verde Levanto
Nota 01 Riproduzione 1:1

Ulteriori informazioni

Cinque giorni interi di lavorazione sono necessari per realizzare questo manufatto. Il disegno è ispirato e ricalca il disegno della fontana presente nel Peristilio della Domus Flavia.

Nella parte centrale della Domus Flavia, nel cosiddetto peristilium, è presente una fontana con isola ottagonale (il centro del labirinto).

La Domus Flavia era la parte "pubblica" e ufficiale del palazzo di Domiziano sul colle Palatino. Fu la prima ad essere costruita e corrisponde alla metà ovest del complesso. L'altra metà è occupata dalla Domus Augustana, la zona privata dell'imperatore, mentre sul lato est si trova lo Stadio palatino.
Il centro della Domus Flavia era un grandissimo peristilio rettangolare circondato da un portico di colonne in marmo della Numidia, delle quali si possono vedere resti delle basi, dei fusti e dei capitelli. Il centro del peristilio era decorato da una grande fontana ottagonale, con bassi muretti che disegnavano una labirinto: quello che si vede oggi è in larga parte frutto del restauro moderno, fedele però all'aspetto antico.

Sul grande cortile porticato a due ordini si affacciavano sui lati est e ovest una serie di sale triclinari. Lungo il lato ovest il primo ambiente che si incontra è l'aula ottagonale, affiancata a nord e sud da due ambienti più grandi dalla pianta mistilinea (formata da segmenti rettilinei e curvi) molto articolata. Proseguendo a nord si arrivava a un criptoportico che portava all'analoga struttura del corridoio neroniano, confinante con la Domus Tiberiana.


 

29 altri prodotti della stessa categoria: