Testa di Era - terracotta patinata

Testa di Era - terracotta patinata

12406

Nuovo

Copia di una testa dei Musei Capitolini di Roma.
Nostra produzione.

Più dettagli

180,00 €



Scheda dati


Le misure sono espresse in Cm. e Kg.
Altezza25
Larghezza16
Profondità18
Peso3
ManifatturaRecuperando srl
MaterialeTerracotta

Ulteriori informazioni

Era è un personaggio della mitologia greca, figlia di Crono e Rea.
Nella Religione greca era una delle divinità più importanti, patrona del matrimonio, della fedeltà coniugale e del parto, era  considerata la sovrana dell'Olimpo ed i suoi simboli erano la vacca ed il pavone.
Nella mitologia romana la sua figura corrisponde a quella di Giunone.
Sorella e moglie di Zeus, divenne madre di Ebe, Ares ed Ilizia.
Ebbe anche Efesto.
Altri autori latini gli attribuiscono anche Tifone e le Cariti, personaggi comunque spesso fatti discendere anche da altre madri.
Appena nata, fu brutalmente ingoiata dal padre insieme ai fratelli ma grazie a uno stratagemma di Zeus, il padre rigurgitò i figli. Fu allevata nella casa di Oceano e Teti e poi nel giardino delle Esperidi (oppure secondo altre fonti, sulla cima del monte Ida) sposò Zeus. La sua continua lotta contro i tradimenti del consorte diede origine al tema ricorrente della "Gelosia di Era" che rappresenta lo spunto per quasi tutte le leggende e gli aneddoti relativi al suo culto.
Era veniva ritratta come una figura maestosa e solenne, spesso seduta sul trono mentre porta come corona il "polos", il tipico copricapo di forma cilindrica indossato dalle dee madri più importanti di numerose culture antiche. In mano stringeva una melagrana, simbolo di fertilità e di morte usato anche per evocare, grazie alla somiglianza della sua forma, il papavero da oppio. Omero la definiva la Dea dagli occhi "bovini" per l'intensità del suo regale sguardo.
Era, molto gelosa dei tradimenti del marito, odiava soprattutto Eracle, suo figliastro in quanto Eracle era il preferito di Zeus. La natura umana dell'eroe portò Era a odiare tutto il genere umano: conosciuta come la più vendicativa degli dèi, spesso usava gli uomini come autori del suo volere distruttivo. Era sceglieva i suoi guerrieri spedendo loro delle piume di pavone, animale a lei sacro.
I templi di Era, costruiti in due dei luoghi in cui il suo culto fu particolarmente sentito, l'isola di Samo e l'Argolide, risalgono all'VIII secolo a.C. e furono i primissimi esempi di tempio greco monumentale della storia (si tratta rispettivamente dell'Heraion di Samo e dell'Heraion di Argo).


 

30 altri prodotti della stessa categoria: